Baboom: il ritorno di Kim Dotcom

Kim Dotcom sta per tornare. E stavolta, sembra, per restare. Forse qualcuno di voi non conoscerà il suo nome, ma quasi sicuramente conoscerete il suo "vecchio" prodotto: Megaupload.
Ebbene si, Dotcom (al secolo Kim Schmitz) è il creatore del famoso sito di file hosting che tanto ha fatto, negli anni scorsi, discutere e che scosse il mondo del copyright. Megaupload (a cui facevano capo anche Megavideo e Megaporn) aveva, nel periodo di massimo "splendore", circa 50 milioni di visitatori al giorno, ben il 4% del traffico web totale, ma fu chiuso dall'FBI proprio per questioni interenti la violazione di copyright.
Ora Dotcom ha deciso di rimettersi in pista con un nuovo sito: Baboom.

Sul nuovo spazio web, al momento disponibile solo in modalità preview, sarà possibile usufruire di contenuti audio in alta qualità. Inoltre, Baboom potrà essere integrato ai social network per seguire i propri artisti preferiti (un pò come Youtube, ormai integrato con Google+). 
I contenuti dovrebbero essere disponibili gratuitamente per gli utenti, con dei banner pubblicitari a supportare i costi dei copyright. Se invece si decidesse di diventare utenti premium si potrebbe evitare di visualizzare la pubblicità. Non sembra esclusa, inoltre, l'inserzione di contenuti esclusivamente a pagamento.

La sfida a Spotify è lanciata. Riuscirà Dotcom a vincerla? I primi dati sembrano essere promettenti. L'unico album presente, al momento, su Baboom ("Good Times", realizzato dallo stesso Kim) ha ottenuto circa MEZZO MILIONE di riproduzioni in mezza giornata (stando a quanto dice lo stesso Dotcom tramite il suo account Twitter).
Staremo a vedere.

Commenti

Post popolari in questo blog

Shitstorm? Eh?

Il futuro dei case per pc? Probabilmente una scrivania

Graziano Urbano - Artista "made in Puglia"