E3 2014 - Sony Playstation

Arriviamo ora alla conferenza più lenta di tutto l'evento: quella della Sony. L'impostazione vincente data da Microsoft (ossia di basare tutto sui videogiochi e sparare trailer a raffica) qui è solo un miraggio. Mentre per la Xbox non si è parlato di hardware (incluso il Kinect) o altri progetti, qui si è deciso di puntare molto anche sulla spiegazione di argomenti come il Progetto Morpheus (praticamente l'Oculus Rift per console) e si è dato risalto anche al PlayStation Eye. Risultato? Noia. Ma andiamo a vedere come è andata (per grosse linee, altrimenti rischierei di annoiarvi anche io).

Anche Sony lascia l'inizio della conferenza alle immagini: parte una presentazione in grande stile di Destiny uno sparatutto in prima persona futuristico. Dopo alcuni minuti di cinematic arriva il vero e proprio gameplay e bisogna ammettere che non sembra affatto male. 
Sony annuncia la tanto attesa data di uscita del titolo: 9 settembre 2014. Chi è possessore di una PS3 o PS4 però, potrà accedere alla beta del gioco, in anteprima, già dal 17 luglio.
Ma non è tutto. Viene presentata una PlayStation 4 bianca che sarà venduta in bundle con Destiny.

Ambientazione lugubre per il prossimo titolo. Sullo schermo vediamo sangue, oscurità, un lupo mannaro. E' The Order 1886, sparatutto in terza persona che sarà esclusiva PS4.

Dall'oscurità ai colori, è il turno di un indie game dal concept molto accattivante: Entwined. Un gioco basato su "due anime innamorate che non possono stare insieme". E proprio queste due "anime" (simili ad origami) dovranno essere controllate dal giocatore per attraversare una serie di percorsi ad ostacoli (che rappresentano le diverse vite al termine delle quali le due creature potranno finalmente incontrarsi). La cosa particolare è che un solo player dovrà controllare entrambe le parti in causa utilizzando i due stick del pad. Data di rilascio per PS4? Ieri (a circa 10 dollari).

Giunge anche il momento di una DLC standalone per Infamous Second Son: First Light. Sony specifica che non ci sarà bisogno di possedere il primo titolo per giocare First Light, ma in caso lo si possedesse si avrà accesso a contenuti esclusivi.

Si passa alla presentazione di un gioco che sembra molto divertente: Little Big Planet 3. Fondamentale, in questo titolo dallo stile cartoonesco, sarà la cooperazione tra i quattro personaggi fatti di pezza. Ognuno di essi, infatti, avrà un'abilità particolare che aiuterà il resto del team a procedere in questo platform. Dettaglio interessante è che in questo terzo capitolo si potranno utilizzare tutti i livelli creati dalla community (e parliamo di 8,7 milioni di livelli) per i primi due giochi della serie.

Dalla spensieratezza al sangue: BloodBorne. Il gioco, nato dal creatore di Dark Souls, è una sorta di gdr che ci vedrà affrontare mostri dall'aspetto decisamente gotico. Uscirà nel 2015 e sarà un'esclusiva PS4.

Riappare sullo schermo FarCry 4. Stavolta si vede qualcosa di più rispetto alla conferenza Ubisoft. Quello proiettato è un vero e proprio gameplay. Grafica accattivante, tute alari e... la possibilità di giocare in modalità Co-Op con un secondo player.

Ok, il ritmo fino a qui è stato buono, ma da ora in avanti... si rallenta. Si iniziano a tirar fuori le richieste fatte dai giocatori a Sony durante l'ultimo anno per introdurre i vari giochi.

Divertente e quasi grottesco il trailer di Dead Island 2.


Immancabile arriva il teaser di Battlefield Hardline (di cui abbiamo già parlato nel post dedicato alla conferenza EA).

Strappa un sorriso anche il video dedicato al gioco frutto di una collaborazione tra Sony e Paradox: Magicka 2.

Annunciato il ritorno, dopo 15 anni, di un grande classico: Grim Fandango (in versione rimasterizzata).

Tanta, tanta, tanta violenza per il teaser di Let It Die, titolo esclusiva PS4 che uscirà nel 2015. Non si capisce granchè del gioco, sul video si vedono solo dei filmati di attori vestiti da psicopatici sanguinari che si massacrano. Staremo a vedere.

Dal sangue al mare, si arriva ad un titolo la cui uscita è prevista nel 2016: AbZu. Nel trailer si vede un uomo con una muta che nuota negli abissi... null'altro.

Dinosauri, astronavi, boschi e poi spazio aperto e nuovi pianeti... è No Man's Sky: "Un intero universo da scoprire" per questo interessante titolo indie ambientato nel futuro.

Si parla di hardware. E' il momento della PlayStation Camera e del Progetto Morpheus (come dicevo, la risposta Sony all'Oculus Rift), di PSN e del nuovo tasto sulle PS4 per condividere i propri gameplay direttamente su YouTube.

Sony apre anche ai Free To Play e precisa: "Su PlayStation quello che è gratis, è gratis". Ma durante il video di presentazione una scritta con un asterisco attirano la mia attenzione: "certain features available for a fee". Ehm... ok.

Altri discorsi su PlayStationNow (servizio di cloud gaming disponibile, per ora, solo negli USA), PSVita e PlayStationTV (una sorta di mini-console al prezzo di 99 dollari che permetterà di giocare ad alcuni titoli).

Finalmente si torna a parlare di videogames e Sony presenta Mortal Kombat X. Ottima grafica, gameplay interessante, nuovi personaggi.

Ma le botte di Mortal Kombat non risollevano il ritmo della conferenza. Si rallenta di nuovo per parlare dei contenuti video esclusivi per i possessori di PlayStation. Il primo sarà Powers, una serie basata sul fumetto omonimo. Non viene mostrato nulla della serie, solo delle concept arts.

A questo punto arrivano due annunci. Uno atteso dagli amanti di The Last of Us: il gioco sarà portato anche su PS4 (in versione rimasterizzata). L'altro più interessante per i seguaci della saga di Metal Gear Solid: arriva il quinto capitolo e si chiamerà The Phantom Pain.

Siamo prossimi alla fine della conferenza e Sony spara due belle cartucce: Batman - Arkham Knight (di cui viene mostrato un gameplay) ed Uncharted 4 (che uscirà nel 2015).

Si chiude così la conferenza Sony dell'E3 2014. Avete voglia di rivederla? ECCOLA.


Commenti

Post popolari in questo blog

Shitstorm? Eh?

Il futuro dei case per pc? Probabilmente una scrivania

Graziano Urbano - Artista "made in Puglia"